BENVENUTI cursore
... nel primo sito in lingua italiana dedicato ai computer Atari a 8 bit prodotti dal 1979 al 1991: 400, 800, 1200XL, 600XL, 800XL, 800XE, 65XE, 130XE, XEGS.
Atari 800 (1979), Atari 800XL (1983), Atari 130XE (1985)
Atari 800 (1979), 800XL (1983), 130XE (1985)
Si tratta di computer che hanno avuto un grande successo (leader del mercato nel periodo 1980-1982, in totale ne sono stati venduti almeno cinque milioni), tra gli 8 bit superati con certezza solo dal Commodore 64 (1982, il modello di computer più venduto della storia).
Nel 1979, al momento del lancio dei modelli 400 e 800, le loro caratteristiche tecniche erano all'avanguardia, soprattutto in campo grafico e sonoro, grazie alla presenza di tre chip che supportavano il microprocessore, un MOS 6502 a 1.79 MHz.
Questo tipo di architettura sarà successivamente impiegato nel Commodore Amiga, un computer multimediale il cui padre, il compianto Jay Miner, aveva partecipato alla progettazione dei chip grafici Atari (e aveva creato quello della console Atari VCS).
Erano disponibili 128 colori (saliti a 256 nel 1981) mentre i concorrenti erano monocromatici o ne avevano pochissimi (lo stesso C64, di quasi tre anni più recente, ha una palette di soli 16 colori) e per la prima volta vengono introdotti gli sprite, che agevolavano la programmazione dei giochi.
L'audio non era molto inferiore rispetto a quello generato dal più recente e famoso chip SID del C64.no degni di nota: la serie 400/800 ha un design robusto che ricorda quello delle macchine da scrivere, la serie XL ha un look molto raffinato e le linee oblique della serie XE sono inconfondibili.
Esistono ottimi siti dedicati ai computer ad 8 bit prodotti da Atari, però sono in lingua inglese, tedesca o addirittura polacca e ceca. Lo scopo di questo spazio è quindi quello di fornire informazioni in italiano riguardanti questi computer del passato che tutt'ora vivono grazie a tantissimi appassionati che continuano a programmarli, a produrre periferiche ed a collezionarli.
Nella pagina "Biblioteca" raccolgo le scansioni di materiale cartaceo in lingua italiana al fine di conservarlo per il futuro.
Per questi computer ancora oggi viene prodotto hardware e programmato software: ad esempio Atari Blast!, Dimo's Quest, Project-M, Space Harrier, Yoomp!.
In fondo a questa pagina trovate alcune immagini che arrivano ad avere fino a 103 contemporanei mentre in questo video potete apprezzare la sigla di Goldrake visualizzata a 50 fotogrammi al secondo con audio digitalizzato. Non male per computer commercializzati nel 1979...